Iniziative DirezioneADO

12 maggio 2020 - Le merende con le psyco alle ore 17:00

15 maggio 2020 - Incontro di chiusura del percorso di peer education alle ore 15:00

pdf icon Le merende con le psyco

pdf icon Incontro Peer education

Circ n°311 - Modi e tempi chiusura corso TIMA

In conseguenza della sospensione delle attività didattiche in presenza anche il corso TIMA ha dovuto sospendere le proprie lezioni pomeridiane ed è ormai certo che in questo anno scolastico le lezioni non riprenderanno.
Non è stato possibile organizzare lezioni a distanza per le caratteristiche fortemente laboratoriali e pratiche del corso, se non per alcuni moduli degli ultimi due anni.
Nonostante la forzata sospensione delle lezioni, il corso annuale mantiene la sua validità e produce effetti sulla carriera dei corsisti.
Di conseguenza in giugno il team dei docenti effettuerà gli scrutini valutando gli studenti in base alle attività svolte e agli esiti di apprendimento maturati fino al 21 febbraio 2020 (ultimo giorno di lezione prima della sospensione a causa della emergenza epidemiologica).
Allo stesso modo verranno svolti gli esami finali del terzo anno e del quinto anno secondo un calendario che dovrà essere elaborato in base alle decisioni del governo sulla ripresa delle attività didattiche in presenza ed alle valutazioni del Comitato Tecnico Scientifico.

Pur se il prossimo anno scolastico partirà, purtroppo, con numerosi vincoli dovuti alla necessità di adottare rigorose misure di sicurezza sanitaria, il corso TIMA verrà pianificato con il Comitato Tecnico Scientifico e realizzato con certezza, dando continuità ad una tradizione formativa di grande importanza per il territorio, soprattutto in un momento di congiuntura economica negativa.

pdf icon Circolare n°311

Circ n°309 - Gestione emergenza Covid-19 Coronavirus – sospensione delle lezioni fino al 17 maggio 2020

Visto il Decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri del 26 aprile 2020 si dispone la sospensione delle attività didattiche in presenza fino al 17 maggio 2020 compreso. Le attività didattiche a distanza proseguono regolarmente. Le attività del personale Ata rimangono disciplinate dalle precedenti disposizioni. Si pubblica in allegato il DPCM 26 aprile 2020, consigliando anche la lettura delle raccomandazioni di carattere sanitario contenute nell’allegato 4.

pdf icon DPCM 26 aprile 2020 con allegato

pdf icon Circolare n°309

Circ n°308 - Ammissione classi intermedie ed esami IeFP

Il decreto di regione Lombardia in oggetto ha introdotto importanti direttive soprattutto per quanto riguarda l’ammissione all’annualità successiva e all’esame finale.
Infatti, l’ammissione degli studenti delle classi intermedie alle annualità successive deve essere disposta dai consigli di classe sulla base del percorso formativo di questo anno scolastico, comprensivo delle attività svolte nella didattica a distanza e dell’alternanza scuola lavoro.
Il consiglio di classe potrà decidere l’ammissione anche in presenza di carenze formative in specifici ambiti di competenza (anche con riguardo al comportamento), ma in maniera puntualmente motivata.
È invece derogato il vincolo della percentuale minima del 75% di frequenza del percorso formativo per la validità dell’anno scolastico in considerazione dell’emergenza epidemiologica.

Ne consegue che per le classi IeFP non è prevista alcuna ammissione generalizzata, sia alla annualità successiva che all’esame finale, ma spetterà al consiglio di classe valutare e decidere in maniera motivata.
Risulta evidente che gli studenti che non avranno raggiunto gli obbiettivi minimi di apprendimento previsti dagli standard regionali e che si sono sottratti alla frequenza delle attività didattiche a distanza in maniera immotivata e strumentale non verranno ammessi. Il collegio docenti interverrà fissando precisi criteri in tal senso.

pdf icon Circolare n°308

Circ n°303 - Documento di inquadramento generale della didattica a distanza (DAD) dell’IIS Beretta

Nella seduta del 21 aprile 2020, il Collegio docenti ha approvato il documento in oggetto che individua le linee strategiche fondamentali per lo svolgimento della didattica a distanza dell’IIS Beretta.
Si tratta di un documento che riunisce e sistematizza le varie linee guida precedentemente emanate e indica una strategia per il futuro della DAD, che probabilmente arriverà fino al termine di questo anno scolastico.
Vengono individuati anche due strumenti per la valutazione in DAD. Il primo verrà utilizzato da ogni docente al termine dell’anno scolastico per esprimere una valutazione sul processo di apprendimento dello studente e quindi sulla qualità e quantità della sua partecipazione e del suo impegno in DAD. Il secondo costituisce il riferimento valutativo di ogni docente per le varie tipologie di prova somministrate in DAD, pur non dovendo accompagnare ogni giudizio assegnato.

L’emanazione delle ordinanze ministeriali conseguenti al D.L. n°22 comporterà l’aggiornamento di questo documento con nuovi criteri per l’ammissione all’esame di Stato e all’anno successivo per le classi intermedie.

Si tratta, quindi, di un documento in progress, flessibile e adattabile alla straordinarietà del contesto della DAD, con l’obbiettivo di includere tutti gli studenti nel processo di apprendimento, di salvaguardare la qualità della formazione e di tutelare la relazione educativa.

pdf icon Quadro generale DAD

pdf icon Circolare n°303

Circ n°302 - Test valutazione conoscenze e attitudini UNIBS

Si trasmettono in allegato le comunicazioni di UNIBS relative ai Test di valutazione delle conoscenze e attitudini degli studenti degli Istituti Secondari Superiori finalizzato all’immatricolazione ai Corsi di Laurea in Ingegneria, Economia, Farmacia e Sistemi Agricoli Sostenibili per l’a.a. 2020-21

pdf icon Presentazione

pdf icon Informazioni TOLC@CASA

pdf icon Circolare n°302

Circ n°298 - Portale di orientamento – Campus Orienta

L'emergenza COVID 19 sta rendendo difficili le attività di Orientamento, fondamentali per permettere ai giovani di fare scelte consapevoli per il futuro.
Per questa ragione Campus Orienta, che da trenta anni lavora al fianco del sistema scolastico italiano, ha ideato e realizzato una nuova piattaforma digitale per proseguire l’attività insieme a studenti, docenti e famiglie. Il Studente Remote & Smart sarà online dal 1° Maggio al 15 Settembre e l’accesso sarà, come sempre, libero, gratuito e fruibile da tutti i device.
La piattaforma, in linea con le disposizioni ministeriali sull’attività di orientamento permanente, offrirà a tutte le classi delle scuole superiori la possibilità di conoscere gli atenei, le accademie e gli ITS, approfondire tutte le opportunità formative post diploma, chiedere consigli ai counselor, partecipare a webinar, seguire lezioni sulle soft skills nonché svolgere test ed indagini. Sarà, inoltre, possibile navigare seguendo alcuni percorsi guidati sviluppati sulla base delle attitudini del singolo studente.
Una sezione apposita sarà dedicata al mondo del lavoro al cui interno sarà possibile conoscere le opportunità legate al mondo delle professioni e dei mestieri, all’utilizzo delle lingue straniere e al digitale, ricevere consigli da esperti HR, imparare a scrivere un c.v. e approfondire i percorsi di studio per le libere professioni.
Particolare attenzione sarà dedicata ai docenti che, attraverso un’area riservata, potranno seguire seminari di aggiornamento, approfondire le tematiche legate all’orientamento e usufruire gratuitamente di molteplici strumenti. Un’agorà di informazione e formazione guidata volta ad accompagnare la Scuola nei necessari percorsi di orientamento per compiere la scelta più giusta a livello personale e sociale, anche in questo difficile momento.
In allegato trovate la presentazione della piattaforma http://www.campus.it/

pdf icon Salone dello studente Remote&Smart

pdf icon Circolare n°298

Circ n°296 - Esame di Stato 2020

La pubblicazione del D.L 8 aprile 2020 sta facendo parlare anche di come sarà l'esame di Stato. Oggi non sappiamo molto perché il dettaglio delle misure e delle procedure verrà reso noto con apposita ordinanza ministeriale, ma si può dire che se non si rientrerà a scuola entro il 18 maggio (come assai probabilmente sarà) l'esame si terrà (quasi certamente a distanza) con una formula del tutto diversa. Non ci saranno le due prove scritte (per evidenti motivi di sicurezza sanitaria), ma solo un colloquio di fronte ad una commissione di docenti interni (appartenenti al consiglio di classe) con un presidente esterno.
Sarà l'ordinanza a dire come dovrà essere strutturato il nuovo colloquio (ma non dovrebbe essere molto diverso dall'attuale) e quanti punti assegnerà.
L'ammissione sarà totalmente in deroga alle norme vigenti e quindi l'obbligatorietà delle prove Invalsi e del rispetto del monte ore di PCTO non ci sarà, così come sarà derogata anche la regola di avere sufficienze in tutte le materie (a parte una, con motivazioni da dare per l'ammissione).
Potrebbe sembrare una passeggiata per tutti. In realtà è bene fare alcune considerazioni.
Da moltissimo tempo l'esame di Stato non è più il luogo della selezione (i promossi si aggirano intorno al 99%) ed è piuttosto un rito di passaggio all'età adulta che porta allo studente un diploma con valore legale che permette di continuare gli studi o di lavorare.
Non è lo spettro della bocciatura o della non ammissione che deve spingere lo studente ad impegnarsi, ma la consapevolezza che il livello di preparazione che otterrà dalla scuola superiore lo seguirà in tutta la sua vicenda professionale e formativa.
Ecco perché i rumors legati al D.L. 8 aprile 2020 non devono turbare nessuno. Si continua a lavorare come prima ed anzi con maggiore impegno perché il futuro è difficile e servono giovani di qualità per affrontare sfide estremamente complesse. Questo è il modo con cui ciascun studente può dare il proprio contributo alla società italiana in questa congiuntura critica, e non è poca cosa.

pdf icon Circolare n°296

Circ n°295 - Vademecum genitori e studenti CRIAF

Si trasmettono in allegato i due vademecum (per i genitori e per gli studenti) creati dall’equipe CRIAF e utili per dare spunti di riflessione e di orientamento in questa difficile congiuntura.

pdf icon Vademecum studenti CRIAF

pdf icon Vademecum genitori CRIAF

pdf icon Circolare n°295

Circ n°293 - Progetto europeo “Coronablog” riservato agli studenti del triennio finale

Si tratta di un blog internazionale in lingua inglese che raccoglierà i contributi di studenti di quattro Paesi europei (Germania, Polonia, Lituania e Italia), ovvero dei quattro istituti, tra cui il Liceo Gambara, che hanno costruito e realizzato il progetto Erasmus Plus KA2, Partenariato strategico tra sole scuole, conclusosi ufficialmente il 31 agosto 2019, dal titolo Für und wider die Willkommenskultur (Pro e Contro la Cultura dell'Accoglienza). Il Liceo Gambara ha deciso di aprire la partecipazione a tutto l'ambito 6.

L'obiettivo principale del blog è esplicitato nella sezione Who are we: Students all over the world are affected by Corona. The virus is changing our lives. This blog offers the students a possibility to express and share their thoughts, feelings and their anxieties." Si tratta di un luogo di confronto ed incontro di giovani in cui esprimere e condividere esperienze, pensieri, riflessioni sulla esperienza sociale ed umana di questo momento difficile, in cui socialità e relazioni umane sono state bruscamente cambiate. http://coronablog.hansert.com

Gli studenti (e i docenti) avranno accesso al blog costruito in WordPress con modalità di visualizzazione sia dei post che dei commenti ai post.
Per consentire la pubblicazione dei loro contributi (post o commenti), gli studenti dovranno consegnare ai loro docenti di Inglese le bozze per una revisione linguistica e i docenti invieranno al docente referente dell’Ambito 6 le comunicazioni scritte corrette per la loro validazione e pubblicazione nel blog.
Potranno partecipare tutti gli studenti del triennio finale dell’IIS Beretta.
Chi volesse dare il proprio contributo personale al blog, deve scrivere un post in lingua inglese e farlo avere al proprio docente di Inglese attraverso i consueti canali della DAD.
Si tratta di una bella opportunità che tutti possono cogliere per crescere insieme.

pdf icon Circolare n°293

Circ n°292 - Modi e criteri di ammissione all’anno successivo per gli studenti delle classi intermedie

Oggi alla ripresa delle lezioni non pochi studenti hanno chiesto ai docenti che cosa succederà per l’ammissione all’anno successivo, sostenendo che ci sarà la promozione per tutti. Qualche studente, invece, pensando di avere già raggiunto per decreto l’obbiettivo annuale, non ha partecipato alle videolezioni, ritenendole ormai inutili.

È bene riportare qui di seguito il dettato del D.L. 8 aprile 2020 n°22:

1. Con una o più ordinanze del Ministro dell'istruzione possono essere adottate, per l'anno scolastico 2019/2020, specifiche misure sulla valutazione degli alunni e sullo svolgimento degli esami di Stato conclusivi del primo e del secondo ciclo di istruzione, nei casi e con i limiti indicati ai commi successivi.
2. Le ordinanze di cui al comma 1 definiscono le strategie e le modalità dell'eventuale integrazione e recupero degli apprendimenti relativi all'anno scolastico 2019/2020 nel corso dell'anno scolastico successivo, a decorrere dal 1° di settembre 2020, quale attività didattica ordinaria. L'eventuale integrazione e recupero degli apprendimenti di cui al primo periodo tiene conto delle specifiche necessità degli alunni delle classi prime e intermedie di tutti i cicli di istruzione

Le ordinanze di cui al comma 1 disciplinano:
a) i requisiti di ammissione alla classe successiva per le scuole secondarie, tenuto conto del possibile recupero degli apprendimenti di cui al comma 2 e comunque del processo formativo e dei risultati di apprendimento conseguiti sulla base della programmazione svolta, in deroga agli articoli 5, comma 1, e 6 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 62 e all'articolo 4, commi 5 e 6, del decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2009, n. 122;

Il D.L., quindi, demanda a conseguenti ordinanze ministeriali la definizione delle modalità per l’ammissione all’anno successivo, anche per gli studenti delle classi intermedie, fermo restando il principio dell’eventuale integrazione e recupero degli apprendimenti dell’a.s. 2019/20 nel corso del prossimo anno scolastico a partire dal primo settembre 2020.

L’intento del legislatore è spostare la valutazione di questo anno scolastico sul prossimo, creando una sorta di biennio in cui compensare eventuali problemi sia nell’insegnamento che nell’apprendimento.

Gli studenti possono, quindi, pensare di avercela fatta, di essere comunque ammessi a prescindere all’anno successivo? Attendiamo le ordinanze ministeriali per dirlo, ma è bene fare due considerazioni:

1. In questo momento difficile servono serietà e responsabilità da parte di tutti, anche da parte degli studenti che sono chiamati a svolgere il loro ruolo fino in fondo. La scuola (e quindi la società, che è la nostra committente) sta facendo ogni sforzo per insegnare ed educare comunque, riuscendoci in grandissima parte e creando nuove opportunità didattiche, con una decisa spinta in avanti verso le nuove tecnologie digitali. È uno sforzo che viene fatto con convinzione perché crediamo che la crisi che dovremo affrontare (la più grave e profonda dal secondo dopoguerra, con un calo atteso del PIL intorno al 10%) richiederà grande sacrificio e tanta qualità professionale. I giovani possono fare moltissimo, ma servono strumenti tecnici, culturali e di cittadinanza che la scuola può e deve dare. Facendo scuola bene oggi possiamo costruire le basi di una nuova società e di una nuova economia. Chi oggi rimane indietro per pigrizia o per calcolo strumentale, non solo non darà alla società il proprio contributo per la ripartenza (ognuno è importante), ma sarà artefice del proprio fallimento formativo. Questo è il momento dell’impegno, del sacrificio e della responsabilità. Ognuno deve dare il proprio contributo ed anche gli studenti possono fare molto.
2. Alla fine dell’anno e quindi nello scrutinio finale i voti verranno comunque messi, con riferimento al processo di apprendimento (cioè alla serietà ed alla puntualità dell’impegno e della partecipazione dello studente, soprattutto nella didattica a distanza) e ai risultati di apprendimento (gli esiti di profitto riportati nelle diverse discipline). Questo significa che uno studente potrebbe essere ammesso con insufficienze all’anno successivo (anche con molte insufficienze), ma il prossimo anno questi debiti formativi dovranno essere recuperati. Non verranno, quindi, cancellati, ma rimarranno e si sommeranno al percorso formativo del nuovo anno. Se uno studente ritiene di abbandonare perché comunque verrà promosso, il prossimo anno avrà un carico di lavoro e richieste talmente elevate da divenire con ogni probabilità ingestibili. Sarebbe solo un insuccesso ritardato, ma l’insuccesso comunque arriverà. Sicuramente la nostra scuola continuerà a difendere la qualità degli apprendimenti e del prodotto formativo finale, senza alcun abbassamento di livello. Ci auguriamo, anzi, di portare tutti gli studenti a crescere, non certamente ad arretrare.

In definitiva, l’invito rivolto a tutti è di aumentare il proprio impegno, di lavorare ancora di più e meglio nella didattica a distanza, perché questo sacrificio di oggi costruirà il successo formativo e sociale di domani. La scuola sarà vicinissima a tutti quelli che si impegneranno seriamente, anche con limiti e problemi perché la nostra dimensione inclusiva non verrà mai meno, ma per chi riterrà di non doversi impegnare le conseguenze saranno inevitabilmente pesanti.

Non vogliamo che questo avvenga, ma avverrà se ricorrerà il caso perché per la nostra scuola impegno, serietà, inclusività, equità e cittadinanza sono tutto.

pdf icon Circolare n°292

Circ n°290 - Guida “minori on line” per i genitori

Si trasmette in allegato la guida in oggetto elaborato da Pepita e Fondazione Carolina onlus per orientare i genitori nell’educazione on line dei minori, particolarmente attuale nel contesto che stiamo vivendo, in cui la didattica a distanza si accompagna alla necessità di stare a casa per abbattere il rischio di contagio.
Si tratta di un documento di libera consultazione che non rappresenta la linea educativa della nostra scuola, ma che costituisce uno strumento utile ed interessante per riflettere sulle scelte educative importanti che si devono fare in questi tempi difficili, nella convinzione che il ruolo della famiglia è molto importante.

pdf icon Guida educativa genitori

pdf icon Circolare n°290

Circ n°288 - Consigli di classe (chiusi e aperti)

In base a quanto stabilito dal Piano annuale delle attività 2019/20, sono convocati i consigli di classe nella forma chiusa ed aperta (negli ultimi 15 minuti) con il seguente ordine del giorno:

1. preparazione del documento finale per l’esame di Stato (solo per le classi quinte) e nuova configurazione della commissione d’esame in base a quanto stabilito dal D.L. 8 aprile 2020
2. adozione libri di testo 2020/21 (solo in caso di ripresa delle attività didattiche in presenza entro il 18 maggio, come da D.L. 8 aprile 2020)
3. verifica e valutazione della programmazione didattica ed educativa, con particolare riferimento all’adattamento di quest’ultima al periodo di didattica a distanza, sia per quanto riguarda i contenuti didattici che per gli aspetti metodologici e organizzativi
4. preparazione del Documento di presentazione del percorso realizzato, contenente gli elementi descrittivi essenziali dello stesso, un profilo del gruppo classe e dei singoli candidati finalizzato agli esami di qualifica e di diploma IeFP (classi terze e quarte IeFP) in base alle indicazioni di Regione Lombardia
5. individuazione dei tre Commissari interni, rappresentativi delle aree del percorso IeFP, partecipanti alla Commissione degli Esami di Qualifica e di Diploma (classi terze e quarte IeFP) in base alle indicazioni di Regione Lombardia

Per i primi 45 minuti i Consigli saranno chiusi (quindi limitati alla sola componente docenti).
Pertanto i rappresentanti dei genitori e degli alunni sono convocati, a seconda della collocazione della classe, per le ore 14:45 – 15:45 – 16:45 - 17:45

I consigli di classe si terranno a distanza con l’utilizzo della piattaforma telematica Zoom.
La gestione della sessione sulla piattaforma telematica Zoom è affidata al coordinatore di classe, che provvederà all’invio di meeting-Id e password ai rappresentanti degli studenti e dei genitori, che parteciperanno solo alla sessione in forma aperta. Il calendario è in allegato.

pdf icon Circolare n°288

Circ n°287 - Gestione emergenza Covid-19 Coronavirus – sospensione delle lezioni

Visto il Decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri del 10 aprile 2020 si dispone la sospensione delle attività didattiche in presenza fino al 3 maggio 2020 compreso. Le attività didattiche a distanza proseguono regolarmente. Le attività del personale Ata rimangono disciplinate dalle precedenti disposizioni. Si pubblicano in allegato le raccomandazioni di carattere sanitario contenute nell’allegato 4 al DPCM 10 aprile 2020

pdf icon DPCM 10 aprile 2020

pdf icon Allegato 4 del DPCM

pdf icon Circolare n°287

Circ n°286 - Auguri

Iniziano oggi le vacanze pasquali, pur in un contesto assolutamente nuovo ed in sé drammatico.
Difficile trovare parole per fare auguri in questo momento.
Posso dire che la nostra scuola ha resistito alle difficoltà e ha affrontato la prova della didattica a distanza con passione, determinazione ed energia, apprendendo ogni giorno sul campo e imparando anche dagli errori.
I docenti sono riusciti a svolgere, nonostante tutto, la pianificazione didattica prevista e a costruire un nuovo canale educativo con le classi, preoccupandosi di sviluppare contenuti e competenze, ma soprattutto di accompagnare, sostenere e guidare gli studenti in questa fase delicata.
Tutte le componenti scolastiche hanno fatto la loro parte. Ci sono e ci saranno problemi, ma li affronteremo insieme per risolverli.
Adesso arriva la fase finale dell’anno scolastico che il D.L. 8 aprile ha iniziato a delineare ed in cui dovremo costruire azioni didattiche ed organizzative in un contesto del tutto nuovo.
Ringrazio il personale scolastico per l’importante lavoro svolto e per la passione con cui lo ha fatto e lo farà.
Ringrazio anche tutti i genitori e gli studenti che si sono calati nella nuova dimensione didattica con impegno e serietà.

A tutti auguro di trascorrere con le proprie famiglie un periodo pasquale per quanto possibile sereno, sperando che l’incubo che ci sovrasta possa cominciare a dissolversi gradualmente, ben sapendo che ognuno di noi è chiamato anche in questi giorni di festa a rispettare con rigore le misure di sicurezza sanitaria.

pdf icon Circolare n°286